TNDL

Italy: The New Domestic Landscape. New York 2019/Venice 2020 è un progetto di ricerca e un progetto di mostra curato da Chiara Carrera e Giovanni Svalduz che ha l’obiettivo di misurare la consistenza della cultura del progetto italiano. 



A 48 anni di distanza dall’inaugurazione di Italy: The New Domestic Landscape curata da Emilio Ambasz —The Museum of Modern Art, 1972 — due ricercatori dell’Università Iuav di Venezia propongono un’operazione curatoriale di riattivazione della mostra, definita reenactment. Le modalità di indagine, così come i temi, si adattano al cospetto delle mutate condizioni del produrre contemporaneo e si dispiegano alla luce del contesto sociale e culturale che vi sottende. Se il significato e le implicazioni della nozione di progetto sembrano essersi trasformate, il fine della ricerca è evidenziare, attraverso gli elaborati esposti, gli elementi di coerenza su cui potrebbe trovare basi solide il progetto dell’abitare del domani.



Il percorso di ricerca di Chiara Carrera e Giovanni Svalduz si concluderà con la mostra omonima nella sede di Palazzo Ca’ Tron, che inaugurerà il prossimo venerdì 27 marzo 2020.



GIU
Annuncio
evento
LUG
Informazioni
curatoriali
SET
Adesione
progetto
MAR
Inaugurazione
mostra
APR
Pubblicazione
catalogo
Marzo
A
TNDL
SELEZIONATI
NOI
Italy: The New Domestic Landscape. New York 2019/Venice 2020 è un progetto di ricerca e un progetto di mostra curato da Chiara Carrera e Giovanni Svalduz che ha l’obiettivo di misurare la consistenza della cultura del progetto italiano. 



A 48 anni di distanza dall’inaugurazione di Italy: The New Domestic Landscape curata da Emilio Ambasz —The Museum of Modern Art, 1972 — due ricercatori dell’Università Iuav di Venezia propongono un’operazione curatoriale di riattivazione della mostra, definita reenactment. Le modalità di indagine, così come i temi, si adattano al cospetto delle mutate condizioni del produrre contemporaneo e si dispiegano alla luce del contesto sociale e culturale che vi sottende. Se il significato e le implicazioni della nozione di progetto sembrano essersi trasformate, il fine della ricerca è evidenziare, attraverso gli elaborati esposti, gli elementi di coerenza su cui potrebbe trovare basi solide il progetto dell’abitare del domani.



Il percorso di ricerca di Chiara Carrera e Giovanni Svalduz si concluderà con la mostra omonima nella sede di Palazzo Ca’ Tron, che inaugurerà il prossimo venerdì 27 marzo 2020.



G, L, S, MAR
A